Urban travellers siamo tutti, chi si muove continuamente esplorando nuove terre, chi rimane nello stesso luogo e scopre ogni mattina la luce sempre diversa sull’increspatura del fiume…

Il viaggio è una dimensione esistenziale dell’uomo ovunque e in qualunque momento, basta cercare accoglienza e trasmettere un racconto.

Su questa pagina proviamo a renderlo possibile, vi basta scegliere quale voce ascoltare tra i nostri City generator e magari prenotare i nostri consigli o le nostre attività.

I nostri City Generator

Live the city, generate culture!

Nicoletta Daldanise

Host e curatrice d'arte

Sono Nicoletta e sono una viaggiatrice come voi. Solo che ho deciso di fermarmi per un po’ qui per farvi scoprire, attraverso Portmanteau, perché vale la pena conoscere più a fondo Torino. Lavoro anche come curatrice d’arte contemporanea, mi sono occupata spesso di indagini sulle comunità artistiche e urbane, alla ricerca dei desideri e delle storie che scorrono sotto l’asfalto. Quando apre un nuovo spazio o qualcuno inizia una nuova attività non posso resistere dall’andare a curiosare.

www.nicolettadaldanise.it

Paola Bologna

Giornalista e creativa

Ciao, mi chiamo Paola Bologna e sono mamma, giornalista e creativa. Mi occupo della comunicazione di enti, festival, fiere e associazioni culturali e dal 2011 condivido progetti e tutorial fotografici passo passo, dai lavoretti con i bambini al fai da te in famiglia, sul mio blog Oltreverso. Amo molto viaggiare, e da quando sono diventata mamma cerco di coinvolgere mia figlia e i suoi amici in modo attivo ogni volta che stiamo per visitare un’altra città, con diari di bordo un po’ speciali o con delle cacce al tesoro molto semplici, capaci di catturarne l’attenzione, ma calibrate in modo da lasciarci liberi di girovagare a naso in su.

www.oltreverso.it

Paola Tartaglino

Blogger di design e viaggi

Mi chiamo Paola Tartaglino e sono uno storico dell’arte contemporanea di professione. Lavoro nello studio di un artista torinese quattro giorni a settimana, nel resto del tempo scrivo sui miei blog e per CasaFacile.
Il blog wemakeapair.com è dedicato a design, editoria indipendente, illustrazione e artigianato contemporaneo, mentre carapaucostante.it è il sito su cui io e il mio compagno Marco condividiamo la nostra passione per i viaggi zaino in spalla e per la street art.

www.wemakeapair.com

Annalisa Menin

Cartografa letteraria

Sono Annalisa Menin, vivo a Torino da quasi otto anni e Portmanteau è un po’casa mia. Essere comparatisti è essere viaggiatori per definizione: con Letteratura su misura esploro gli itinerari che si snodano tra le pagine dei libri, alla ricerca di storie da raccontare nei corsi di letteratura comparata che progetto e curo personalmente. Mi definisco una cartografa letteraria perché assemblo mappe costellate di parole, immagini, fotografie, suggestioni per viaggiare nell’universo letterario ma, naturalmente, mi piace molto scoprire il mondo reale: sono tante le mète sognate e i luoghi rimasti nei miei occhi non sono mai abbastanza.

pagina facebook

Rosalia Russo

Easy tea sommelier

Mi chiamo Rosalia e sono una easy tea sommelier. La mia inconfondibile sardità mi fa amare le dimensioni intense e profonde ed è per questo che non posso fare a meno di studiare la cultura del tè. Allevata a tè e biscotti faccio loro da interprete, traducendone i linguaggi in una dimensione domestica e casereccia. Torinese adottata, ho un debole per la storia della Resistenza e per i gianduiotti.

pagina facebook

Irene Pittatore

Une reporteuse à deux yeux

Scatto fotografie e faccio versi. Amo lavorare con le persone, provare a dare voce a chi ne ha poca, portare luce sui margini, ambientali o di senso. L’incontro con gli studi di genere ha lentamente informato il mio modo di vedere e di agire. Scrivo e fotografo, in questa prospettiva, per MW e Playboy. Tengo laboratori di consapevolezza attraverso la fotografia e mi occupo di ideazione e gestione esecutiva di progetti fotografici e di comunicazione per il web e per la carta, per istituzioni, aziende e professionisti.

www.irenepittatore.it

Daniela Diletti

Artigiana del cuoio

Dopo una laurea in storia dell’arte conseguita a Viterbo, decido di partire alla volta di Torino, per studiare Architettura e Paesaggio. Negli anni torinesi torno spesso a casa per aiutare i miei genitori nel micro laboratorio di scarpe fatte a mano nelle Marche. In quelle occasioni riscopro la passione per la lavorazione del cuoio. Decido quindi di aprire un piccolo lab torinese dove realizzare borse e accessori in pelle avviando un’attività tutta mia.

www.souvenir-ditalie.com

Marzia Allietta

Natural blogger

Sono Marzia e sono una natural blogger. Ho viaggiato dalle campagne cuneesi fino a Torino, portandomi dietro la sensazione delle uova tiepide a ppena raccolte, la dolcezza amplificata delle ciliegie mangiate direttamente sull’albero, il momento esatto della giornata in cui scuotere il barattolo dell’olio di iperico sotto al sole.
Coffe&Mattarello è lo spazio online che custodisce questo testardo tentativo di coltivare la felicità anche nella furia metropolitana, rimanendo connessi con la natura.
In città trasformo gli ingredienti in nutrimento, impasto, scrivo e fotografo, sperimento e creo “ecocose”, cullata dalla luce delle finestre di Portmanteau come se fossi ancora nella casacasa di campagna.

www.coffeemattarello.it

Stefania Catalano

Guida turistica

Mi chiamo Stefania, sono una storica dell’arte e guida turistica abilitata per la provincia di Torino. Ma, soprattutto, sono una torinese che ama la sua città. Dal 2010 progetto e conduco visite guidate a musei e mostre temporanee e itinerari sul territorio. Lavoro come libera professionista e collaboro con importanti musei, tour operator e società che si occupano di turismo. Mi dedico a questo lavoro con grande passione, entusiasmo e professionalità.

www.aturin.it

I nostri Urban Travel

Tour, eventi, corsi

Cose da vedere

Tour insoliti, itinerari curiosi e altro

Avventure in verde

Marzia: Il nostro viaggio insieme sarà un’avventura alla scoperta dell’anima verde di Torino, muovendoci con il ritmo che ci va, a piedi o in bicicletta. Ci riempiremo gli occhi con i colori dei mercati, accarezzermo le foglie degli orti urbani, conosceremo le realtà ecologiche nate in città, ascolteremo la voce del Po e organizzeremo picnic selvaggi sotto agli alberi, per non scordarti mai di sincronizzare il tuo battito con quello della Terra.

Una guida tutta per te

Stefania: Visitare Torino con una guida turistica vuol dire lasciarsi condurre da chi vive Torino ogni giorno e conosce i suoi angoli più suggestivi, le sue storie e i personaggi che l’hanno resa una grande città. Possiamo decidere insieme quali itinerari percorrere, da quelli più classici a quelli personalizzati, fatti su misura in base ai tuoi interessi e al tempo che hai a disposizione. Tra gli itinerari potrai scegliere, per esempio, un tour sulla Torino barocca o sui caffè storici, una passeggiata al Parco Dora a due passi da Portmanteau, una visita in uno dei tanti musei o in una residenza sabauda patrimonio dell’Unesco. Le possibilità sono davvero tante; avrai solo l’imbarazzo della scelta!

Il tuo shooting a Torino

Irene: Ho visto nascere Portmanteau nella mente di Nicoletta prima ancora che avesse luogo e mattoni. Ho fotografato le sue stanze e vorrei fotografare i suoi ospiti-viaggiatori, o le loro tracce. Di Torino, la mia città, posso mostrare quel che mi manca quando sono all’estero: qualche scorcio sabaudo, le tracce della Torino industriale, molta acqua, i bar dove amo lavorare, festival e interstizi dall’identità (di genere) ribalda, esperienze intestine di arte e teatro contemporanei e magari qualche mio lavoro in mostra in città.

La città da leggere

Annalisa: Parleremo di Calvino, del suo e del nostro rapporto con la città e di molto altro, comodamente seduti di fronte al camino di Portmanteau in tipico orario da aperitivo torinese. Il punto di vista spalancato sui tetti del quartiere Aurora ci permetterà di ampliare il nostro sguardo su Torino, osservandola dall’alto e insieme d’intorno con un distacco tutto calviniano, ma anche su tutti quei luoghi, veri o immaginati, da visitare e attraversare, con o senza mappa.

Street art tour

Paola: Vivo la città in bicicletta, mi piace scoprire angoli non ancora troppo frequentati e dare consigli non scontati: ho preparato per te una mappa della street art cittadina e ti consiglio di fare come me: affitta una bici, fai sempre attenzione ai binari del tram e alle auto, ma rilassati e divertiti! Su due ruote puoi raggiungere in un lampo anche i luoghi più lontani dal centro, scoprendo quartieri che altrimenti non avresti visitato.

Bimbi a bordo

Paola: Amo molto Torino e la sto riscoprendo con gli occhi di mia figlia Anna. Ho immaginato per lei un modo un po’ speciale di andare alla scoperta del centro storico, che potesse essere utilizzato anche dai figli dei nostri amici quando vengono a trovarci per un weekend. L’idea si è poi sviluppata mettendo a frutto il diploma triennale di animatrice professionale che ho conseguito mentre studiavo all’Università e i tanti anni di attività insieme ai bambini di ogni età. Spero di condividerla al più presto con voi.

La città che cambia

Nicoletta: Nel tempo ho conosciuto tante persone coraggiose che stanno dando una nuova identità alla città o meravigliosi luoghi che restano a testimonianza di tutta la vita che li ha attraversati. Venite con me per immergervi nel flusso magmatico della Torino in trasformazione, non mancheranno soste in locali, ristoranti e laboratori dall’atmosfera indimenticabile.

Cose da mangiare

Degustazioni, curiosità gastronomiche e altro

Il tè è rock

Rosalia: Rose e More è il mio giardino di tè immaginario che mette spesso radici a Portmanteau; ci puoi trovare in ordine sparso: tea party super cool, tazzine spaiate, club mangerecci, teiere sopravvissute, tea book saputelli, merende didattiche, bollitori imbronciati, nasi sporchi di farina, scrigni profumati di tè dal mondo, biscotti al calore di casa, foglie di tè indovine.

Cose da fare

Corsi, laboratori, workshop

Come nasce una scarpa

Daniela: Incontro della durata di 2 ore, aperto ad un massimo di 4 persone, in cui conoscere le fasi di lavorazione di un paio di scarpe, dal disegno alla cucitura della suola. Nel piccolo negozio-laboratorio sarà possibile indagare gli strumenti del mestiere, le tecniche e i piccoli segreti che hanno reso grandi i nomi delle calzature made in Italy. Sarà inoltre possibile osservare direttamente in loco alcuni momenti della lavorazione di accessori e pelletterie come cinture e borse, toccare e annusare i pellami impiegati nella tradizione calzaturiera italiana. Attraverso il racconto della storia della mia famiglia, toccheremo temi importanti come l’importanza del rapporto che insiste tra artigianato e cultura del territorio.

Vuoi maggiori informazioni su City Generator e Urban Travel?